MAWLANA SHAIKH NAZIM AN-NAQSHABANDI:

         

MAWLANA A CIPRO MARZO 2000

DURANTE IL NOSTRO VIAGGIO A CIPRO DEL MARZO 2000 ABBIAMO REGISTRATO ALCUNI DISCORSI FATTI DA MAWLANA SHAIKH NAZIM CHE POI IN SEGUITO ABBIAMO TRASCRITTO IN ITALIANO E CHE RIPORTIAMO QUI DI SEGUITO: 

UN DOVEROSO RINGRAZIAMENTO DEVE ESSERE FATTO AL NOSTRO PREZIOSISSIMO jamaluddin CHE CI HA TRADOTTO I DISCORSI DI MAWLANA SHAIKH NAZIM: E CHE TANTO HA FATTO E CONTINUA A FARE PER TUTTI NOI GRAZIE,CHE ALLAH TI BENEDICA.

Venerdì 10 Marzo 2000
Intervista a Mawlana Shaykh Nazim
per la rivista "Alpha Dimensione Vita" uscita sul numero 29 (maggio-giugno 2000)
"Con questo discorso intendo rivolgermi all'intera umanità. E' il
discorso di uno che ha la pretesa di essere Suo servitore, servitore di
Colui il quale ha creato ogni cosa, che non ha partners, che non
necessita di aiuto nè ha bisogno di chi gli dia consigli o lo diriga;
di Colui che sostiene se stesso e non ha bisogno del sostegno di nulla
e di nessuno, siano cose materiali o creature spirituali; l'Uno,
l'Unico, bastante a se stesso da Se Stesso.
E tutto, ogni cosa, invece, ha bisogno di qualcos'altro per poter
giungere all'esistenza. Solamente Lui, l'Onnipotente, non ha bisogno di
nulla per esistere, dalla Preeternità fino all'Eternità. Lui è
l'Eterno, il Re, e il Suo Regno, il Suo Dominio, è l'assoluta Eternità,
e questa è solo per Lui. Tutto è sotto il Suo potere, tutto si muove
sotto il Suo comando. Nessuno può fare qualcosa contro il Suo volere, e
la Sua volontà è al di sopra di ogni altra cosa. Ogni volontà svanisce
quando la Sua volontà compare. Ogni desiderio diventa inutile e
svanisce quando il suo volere, il suo desiderio si manifestano e il Suo
ordine viene fatto eseguire.
E io pretendo di dire che sono un Suo servitore, e anche se non avessi
questa pretesa sarei lo stesso Suo servitore perchè solamente Sua è la
Signoria, e non può esservi Signoria anche per qualcun altro. Tutti
siamo Suoi servitori. Qualunque cosa pretendiamo o dichiariamo di
essere, comunque siamo suoi servitori e io mi rivolgo a tutta
l'umanità, a quelle che sono le sue creature, a coloro che sono i Suoi
"deputies", i Suoi rappresentanti sulla Terra, incaricati di fare tutto
in Suo Nome, in Nome e per conto dell'Onnipotente. Ai Figli di Adamo è
stato dato questo onore, ognuno dei Figli di Adamo ha ricevuto questo
onore, che è il più elevato nella Scala delle Creature. E questo onore
ci è stato dato senza che lo chiedessimo. Sto parlando a Nome Suo, a
Nome di Colui il cui comando viene portato sulla Terra e nei Cieli, e
dico: o gente, vi è stato dato questo onore e dovete usare bene quello
che vi è stato dato da Allah per cercare di comprendere più
approfonditamente chi è il vostro Signore, e chiedere di essere più
vicini ai suoi Oceani di Misericordia. Siamo suoi messaggeri, e siamo
in realtà messaggeri dell'Ultimo Messaggero che è venuto con l'Ultimo
Testamento come altri messaggeri sono venuti prima con il Vecchio e il
Nuovo Testamento: alla fine è giunto l'Ultimo Messaggero con l'Ultimo
Testamento e noi cerchiamo di mantenere il suo messaggio, e di
raggiungere con esso l'Oriente e l'Occidente, il Nord e il Sud, i
Continenti e gli Oceani.
Sono fiero che Allah l'Onnipotente mi abbia dato la possibilità di
rivolgermi ai Suoi servitori sulla Terra e di raggiungere questo terzo
Millennio, questo 21° secolo affinchè uomini e donne possano
risvegliarsi dal loro torpore e girare il proprio volto verso il Loro
Signore, verso la Presenza Divina e accettare l'onore che è stato loro
concesso, di essere Suoi Servitori, di essere al servizio di Dio.
Questo è l'ultimo messaggio rivolto a tutti gli uomini, a tutte le
nazioni, a tutti i credenti, a coloro che credono nel Vecchio, nel
Nuovo, nell'Ultimo Testamento. Possa Allah perdonarci e benedirci.

Dal discorso di Mercoledì 8 Marzo 2000 sera che noi abbiamo cosi' riassunto:


...Ricordatevi di ringraziare Dio, di essergli grati per tutto ciò che
vi dà di buono. Ringraziare è come far cadere la pioggia che disseta le
piante e i campi. Senza la pioggia tutto si inaridisce. Più
ringrazierete e più Allah vi darà. Lamentarsi non porta a nulla. Se un
Sovrano fosse continuamente assillato dalle lamentele dei suoi
servitori che dimenticano oltretutto di ringraziarlo per quanto di
buono ricevono, potrebbe dire: "trovatevi un altro padrone!". Se Allah
vi vede grati e pronti al servizio, non vi farà mancare nulla, senza
che abbiate bisogno di chiedere. Se ringrazierete per le cose buone che
avete, Allah vi permetterà di mantenerle e non ve le toglierà. Ma se
non ringrazierete, o vi lamenterete, Allah potrà decidere di
togliervele in qualsiasi momento. Per ogni cosa quindi ricordate di
dire "Alhamdulillah" e "Grazie"....

Giovedì 9 Marzo 2000 dopo lo Dhikr nella sua moschea Mawlana ha fatto un'altro discorso che vi riportiamo qui sotto:


...Riguardo al rivolgersi verso il mondo materiale, non cercate alibi
dicendo che accumulate non per voi ma per i vostri figli. C'era un uomo
molto ricco che aveva molti figli e, prossimo alla morte, diede tutti i
suoi averi ai poveri. Quando gli amici gli chiesero la ragione di
questo agire, egli disse che se i suoi figli avessero ricevuto quei
beni e non fossero stati pienamente in grado di gestirli, molto
probabilmente sarebbero stati sviati e li avrebbero sperperati, o si
sarebbero fatti prendere dai desideri dell'ego correndo dietro alle
cose del mondo materiale. Se i suoi figli, pur non ricevendo nulla in
eredità, avrebbero mostrato comunque di comprendere l'azione del padre
esprimendo gratitudine, certamente Allah non avrebbe fatto mancar loro
nulla, anzi sarebbe stato il mondo materiale a correre loro dietro,
senza che loro dovessero sforzarsi, perchè Allah si prende cura dei
Suoi servi.
Tutto quello che vi arriva dal mondo materiale (Dunya), datelo. E' come
un rubinetto, se si apre arriva acqua, se si chiude non arriva nulla.
Dio dice "dai, e Io ti darò". Quello che dai torna per ordina di Allah,
e se non hai nulla materialmente da dare, dai almeno amore!

VISITATE ANCHE LA PAGINA: www.sufi.it/sufismo/shaykh.htm 

visita il mio "lato musicale" 

www.laripionpion.com 

 

Vuoi vedere anche il mio "lato artigiano" 

(Le mie pipe) clikka quì.

 

 

 

 

 

 

RITORNA A:  I FRATELLI E I MAESTRI

HOME PAGE

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

Per la gioia del tuo naso:

www.profumo.it